All pictures © 1998 Nicola Cosmo Salerno
All rights reserved.
Last site update: November 2008
Click here or on the image to go directly to the exhibition.
Clicca qui o sull'immagine per visitare direttamente la mostra.

introduzione
intro
Alcatraz e' un'isoletta nella baia di San Francisco (California), nota principalmente per aver ospitato il piu' famoso penitenziario di massima sicurezza della storia.
In realta' non molti sanno che Alcatraz (che significa gabbiano) o "the Rock" come molti la chiamano, e' stata fino al 1932 una fortezza militare e solo dal '34 al '63 utilizzata come prigione federale.
In quell'anno, a causa degli alti costi di mantenimento
la prigione venne chiusa e l'isola pressoche' abbandonata. Successivamente fu occupata e divenne scenario di una protesta degli indiani d'America, che la abitarono diverse volte tra il '64 e il '71 ma poi desistettero per le difficolta' di gestione.
Dal '72 Alcatraz e' riserva ecologica della Golden Gate National Parks Association e si sta ripopolando di uccelli, gabbiani, aironi, cormorani e molti altri animali.
Fatta eccezione per la costruzione principale (il penitenziario vero e proprio) diventato meta per i turisti, tutto il resto delle costruzioni come le officine, le case di guardia ecc. e' praticamente in rovina ed e' chiuso al pubblico.

Sono andato a visitare Alcatraz assieme a molti altri un pomeriggio limpido dello scorso settembre.
Mi ha fatto impressione vedere la gente scherzare e si mettersi dietro le sbarre per farsi fotografare.
Anche il tour, guidato con l'ausilio di walkman (realizzato per la verita' molto bene) colpisce non poco.
Quando ad esempio si passa davanti alle celle di isolamento, "the holes" (i buchi) e ci viene detto che alcuni detenuti ci passarono anche un intero anno, non possiamo non rabbrividire all'idea. E le notizie che ci vengono date sui vari tentativi di fuga ( tutti falliti, dicono) rimandano alla memoria il famoso film del '77 con Clint Eastwood "Fuga da Alcatraz". Secondo quella storia tre uomini nel '62 riescono a fuggire, ma spariscono senza quindi fornire prove concrete di sopravvivenza.

Non voglio in questa sede fare discorsi riguardo alle carceri
e tutto quello che ne consegue.
Ho semplicemente deciso di fare questa piccola mostra di fotografie per far vedere un lato un po' piu' crudo, anche se visionario, di questo ex carcere.
Tutte le fotografie che ho visto in giro, a parte quelle storiche, mostrano Alcatraz al naturale, com'e' oggi, cioe' piu' squallida che drammatica.
Le mie immagini, scattate in parte con una fotocamera digitale e in parte con una tradizionale, sono state elaborate al computer per ricavarne gli aspetti piu' crudi, esasperare il concetto di cio' che e' la luce all'interno di un luogo di reclusione, mostrare profonda solitudine e indurre, per qualche secondo, alla riflessione.

Ho scelto inoltre di esporle sia tradizionalmente, stampate in digitale e incorniciate che sotto forma di sito internet.

Nicola Cosmo Salerno, Novembre 1998.
Alcatraz is a small island in San Francisco Bay, mainly known as the most famous maximum security federal penitentiary in all of history.
Not many people know that indeed Alcatraz (which means seagull) or "the Rock" as many people call it, has only been used until 1932 as a military fortress and was used only from '34 to '63 as a federal prison.
Because the prison was a very costly endeavor, in 1963 it was closed and soon abandoned.
Between 1964 and 1971 it was occupied and inhabited by native American indians. After 1971 it was completely abandoned.
Since 1972, Alcatraz has been part of the Golden Gate National Parks Association as an ecological reserve for many kinds of birds and animals.
Except for the main building (the penitentiary) that now is visited by many tourists daily, all the other buildings are closed to the public.

I visited Alcatraz last September os a very nice sunny afternoon.
I was pretty shocked seeing people take pictures of themselves inside the cells and behind the grates.
The self-guided walkman tour (very well done) was very informative.
When you pass in front of the "holes" (a group of darker and colder cells for segregation) and the speaker tells about some prisoners who were put inside there for more than a whole year you surely have a chilling feeling.

They say that nobody successfully escaped from Alcatraz,
but I remember Clint Eastwood's 1977 movie "Escape from Alcatraz", in which you see at least three men disappearing from the prison in 1962. Whether they lived to tell the tale is a mystery.

My purpose is not to express my opinions about prisons,
but to simply show the harsher side, even if visionary, of this
ex-penitentiary.

All the pictures found in most brochures and books,
except for historical items, show Alcatraz as it is today,
more wretched than dramatic.
My pictures, partly shot with a digital camera and partly
shot with a traditional one, have been digitally enhanced to show more contrasting light effects, to show deep loneliness, and to push the viewer to think more about what life
in a prison was like.




I'm making both traditional exhibitions of prints with custom frames and this virtual exhibition on internet.

Nicola Cosmo Salerno, November , 1998
Clicca sul bottone per accedere alla mostra


Puoi comprare stampe digititali di Alcatraz su carta fotografica,con o senza cornice artigianale , in diversi formati, fino a formato poster
Vai a vedere la pagina relativa a formati, cornici e prezzi.

Click the button to visit the exhibition


You can buy any of these images digitally printed on photographic paper, with or without custom frames, in variety of formats.
Go to the format, frames and price list page.


format/frame/price list
links
go to niccosmo.org
Thanks to Ron Norris for English text editing.
Grazie a Ron Norris per la traduzione del testo in inglese.